30 Giugno 2022

FdI: crescono le problematiche delle Forze armate in Alto Adige

Si è tenuto a Bolzano un incontro con il Deputato Salvatore Deidda, Capo Gruppo di Fratelli d’Italia nella IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati, ed il Dipartimento difesa di FdI a livello provinciale.

Presenti il responsabile regionale del dipartimento difesa Salvatore Segnin, i consiglieri comunali Tritan Myftiu, Anna Scarafoni, il consigliere di circoscrizione Mauro Morato, Emanuele Di Marcantonio e Marco Coppola dei circoli di Brunico e Laives.

L’incontro si è focalizzato sulle tematiche relative al personale delle Forze Armate insediato in provincia di Bolzano.

Nel corso della riunione sono state evidenziate le problematiche maggiori di cui soffre il personale che viene assegnato in Alto Adige, il primo in ordine di importanza sono gli alloggi, visti i costi esorbitanti sia per l’acquisto che per l’affitto di un appartamento in provincia. Le richieste per ottenere un alloggio demaniale sono sempre cospicue, superiori alle disponibilità e già nel 2018 Fdi ha portato in Parlamento la necessità di recuperare gli alloggi demaniali inutilizzati.

A seguito di quella sollecitazione vennero avviati i lavori per il recupero di un importante numero di alloggi. Essendo la città di Bolzano e le località dell’Alto Adige fra le più care in Italia, il caro vita incide anche sul personale delle FA. Motivi che inducono spesso al personale a presentare domanda di trasferimento in città dove il costo della vita è minore e la spesa per acquistare un appartamento è meno oneroso.

Durante l’incontro sono state affrontate anche tematiche a livello nazionale sulle numerose attività che svolgono oggi le FA, dalle missioni a livello internazionale a quelle a livello nazionale: operazione strade sicure, emergenza Covid-19 ed esigenze connesse alle problematiche di pubblica calamità come alluvioni, terremoti, rifiuti etc.

Fratelli d’Italia da inizio legislatura si é battuta per la modifica e il rinvio di 10 anni dei tagli previsti dalla legge 244/2012 riuscendo recentemente a vedere approvata dalla Camera dei Deputati una proposta di legge dello stesso Deputato Deidda in questo senso. Sarà ora portata in parlamento la richiesta quindi di maggior personale per gli alpini e per le altre specialitá dell’Esercito.

Si è discusso dell’annuncio che presto i numeri delle ammissioni alle Scuole militari torneranno a crescere ai livelli pre covid, ma come Fratelli d’Italia proponiamo di investire maggiormente e creare una vera filiera d’istruzione per rispondere alle migliaia di richieste d’iscrizione a fronte di un centinaio di posti a concorso. Si ritiene non applicabile il ripristino al servizio di leva ma dobbiamo valorizzare le nostre eccellenze, una formazione non solo finalizzata ad una carriera militare ma utile per preparare la futura classe dirigente.

Infine non si è trattato solo di Forze Armate ma si è gettato uno sguardo anche alle politiche legate al turismo e ai trasporti. Il capogruppo di Fdi tornerà a settembre per visitare Bolzano, Merano, Brunico e Vipiteno città dove sono presenti i Reparti dell’Esercito Italiano.

Un decalogo di richieste alla politica provinciale è stato consegnato anche al gruppo consiliare provinciale.

Salvatore Segnin

Responsabile Dipartimento Difesa Trentino Alto Adige – Fratelli D’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.