21 Maggio 2022

Autostrada gratis per residenti, Bolzano approva vecchia proposta di CasaPound

Ancora una volta il consiglio comunale di Bolzano approva le vecchie proposte di CasaPound Italia. Nel corso del loro mandato i consiglieri di Cpi ribadivano infatti ripetutamente che il traffico cittadino sarebbe dovuto rimanere questione dei bolzanini, “stufi di pagare per i comodi di altri provenienti da fuori città”. Purtroppo o per fortuna Bolzano è in una conca che trattiene lo smog e offre ben poche vie di uscita per la mobilità esterna. Sfruttare al massimo le strade statali, le tangenziali e l’autostrada, affinché il traffico sia spostato ai margini della città senza intasare le principali arterie del capoluogo, è sempre stata una battaglia delle tartarughe frecciate in municipio.

Finalmente, grazie a CasaPound, da oggi l’apertura gratuita per i residenti, dei caselli autostradali Bolzano sud e Bolzano nord, in modo da poter attraversare la città senza ingombrarla, sarà realtà proposto in consiglio comunale senza trovare approvazione, CPI lo propose anche all’interno del Futurprogramma delle scorse elezioni, programma che sembrerebbe si stia dimostrando utile per alcuni consiglieri comunali

https://www.lavedettaditaliabz.it/2020/09/12/casapound-lancia-il-suo-futurprogramma-tra-provocazione-futurista-e-amministrazione-rivoluzionaria/

Casualmente, nel documento voto approvato recentemente in Comune, si legge però anche un’altra proposta di CasaPound; “parcheggi e le strisce blu su suolo comunale siano a disposizione dei cittadini di Bolzano, proprietari per sangue e tasse del suolo pubblico, con abbonamenti annuali a prezzo fourfettario calmierato”, così scrivevano i consiglieri di Cpi nel loro Futurprogramma. Sembra quindi che, anche se esclusa dal consiglio comunale per una manciata di voti, la fantasia, l’audacia e la lungimiranza di CasaPound riesca ancora a imporsi sull’arrivismo e il grigiore della politica.

Ezio Randella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *