8 Dicembre 2021

Trieste, le bugie dei Tg sulla manifestazione dei portuali sostenuti da CasaPound

Dando credito ad un ignota agenzia di stampa che non ha mai goduto di tanta popolarità, da ore i telegiornali italiani parlano di tensione al porto di Trieste dove dalle 5 di mattina i lavoratori stanno in realtà manifestando pacificamente bloccando però di fatto il porto. In molti si chiedono come mai le sigle sindacali possano scioperare liberamente, anche e soprattutto per motivi ideologici che esulano dal lavoro, mentre per i lavoratori stessi nè il lavoro nè lo sciopero sono più un diritto.

Un’altra notizia poi lanciata dalla sconosciuta agenzia di stampa e ripresa dai grandi mass media italiani, è quella che i militanti di CasaPound sarebbero stati allontanati dai portuali alla manifestazione triestina. A rispondere però direttamente dal varco del porto di Trieste, nel bel mezzo della manifestazione anti-Greenpass, sono gli stessi attivisti di Cpi, a fianco dei portuali triestini insieme a decine di migliaia di manifestanti dalle sei del mattino.

“Qualche agenzia di stampa bugiarda parla di contrasti tra portuali e attivisti di CasaPound alla manifestazione in corso a Trieste. Niente di più falso – fa sapere Cpi in una nota – Nessun tentativo di strumentalizzazione da parte di CasaPound ma solo sostegno attivo ai lavoratori in protesta ai quali ci siamo aggregati da stamani alle 6 portando cibo e bevande.”

Andrea Bonazza 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *