26 Settembre 2021

Cpi immerge targa in onore alla Xmas nel Mediterraneo in ricordo dell’impresa di Malta

CASAPOUND ITALIA OMAGGIA GLI EROI DELLA X MAS DELL’ASSALTO A MALTA

Siracusa, 26 Luglio – Questa mattina, a Siracusa, i militanti di CasaPound Italia hanno reso omaggio ai caduti in battaglia della Xª Flottiglia MAS. Nel giorno dell’anniversario dell’attacco a Malta è stata depositata una targa marmorea in fondo al mare, a largo della coste aretusee.

Denominata “Operazione Malta Due”, all’alba del 26 luglio 1941, mezzi di superficie e subacquei della Xª Flottiglia MAS partiti la sera prima dalla base militare di Augusta (SR) (oggi famosa solamente come luogo di sbarchi) attaccarono Malta. L’eroica azione si concluse con una disfatta. Sedici furono gli uomini che persero la vita, diciannove i prigionieri, mentre due M.A.S., due S.L.C. ed otto M.T.M. andarono distrutti o catturati. L’azione di Malta viene tutt’oggi considerata una delle più gloriose pagine della Marina Italiana. Un’audacia e uno spirito di sacrificio totale la caratterizzarono.

«Abbiamo voluto rendere omaggio agli eroi della “Decima” depositando in fondo al mare una targa di marmo – dichiara nella nota CasaPound Italia – in quello stesso mare che li ha visti protagonisti nel tentare un’impresa epica e che oggi, invece, è diventato l’emblema della mediocrità geopolitica italiana, riducendo il Mediterraneo ad una tratta di immigrazione clandestina.»

« Un’impresa non riuscita – continua CasaPound nella nota – ma che è esempio, ci fa riscoprire chi eravamo e ci fa ritrovare noi stessi. In questo senso le parole scritte da Teseo Tesei, che in quell’azione perse la vita, sono esemplari: “Occorre che tutto il mondo sappia che ci sono degli italiani che si recano a Malta nel modo più temerario: se affonderemo qualche nave, oppur no, non ha importanza: quel che importa è che noi si sia capaci di saltare in aria col nostro apparecchio sotto gli occhi del nemico: avremo così indicato ai nostri figli e alle future generazioni a prezzo di quali sacrifici si serva il proprio ideale e per quale via si pervenga al successo”. »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *