1 Agosto 2021

Nettuno inaugura ara ai martiri delle foibe con 10Febbraio e circolo Barbarigo

CIRCOLO BARBARIGO: INAUGURATA ARA DEI CADUTI DEI MARTIRI DELLE FOIBE

Nel 96° anniversario delle Convenzioni di Nettuno, sacra cerimonia al Parco della Rimembranza

Nettuno, 21 Luglio – Ieri il Comitato 10 Febbraio e il Circolo Barbarigo Anzio -Nettuno hanno inaugurato l’Ara dei Caduti al Parco della Rimembranza e dei Martiri delle foibe di Nettuno. La cerimonia, si è svolta in una data particolarmente importante per la storia della nostra città, ricadeva il novantaseiesimo anniversario delle Convenzioni di Nettuno, il protocollo conclusivo del Trattato di Roma con il quale l’Italia vedeva riconosciuta a livello internazionale l’annessione alla madre Patria di Istria e Fiume; Convenzioni firmate per l’appunto il 20 Luglio 1925 al Forte Sangallo.
Si conclude così un lungo percorso intrapreso dal Dott. Pietro Cappellari del Comitato 10 Febbraio in difesa della memoria storica della nostra Nazione, grazie al lavoro dei ragazzi e delle ragazze del Circolo “Barbarigo”, un recupero integrale del parco con più di una riqualifica. Il parco è tornato così a disposizione dei bambini e soprattutto, è tornato all’antica denominazione del 1923, Parco della Rimembranza.
Oggi, era l’ultimo passo: la benedizione dell’Ara ai Caduti. Il manufatto è stato battezzato con l’acqua del Golfo di Venezia e, infine, al suo apice sono stati bruciati dei rametti raccolti dai patrioti triestini sulla Foiba di Basovizza.
Schierati ai lati dell’Ara i labari e i gagliardetti di tre reparti simbolo: Granatieri, Arditi e Decima MAS. Hanno partecipato alla manifestazione, organizzata dal Dott. Pietro Cappellari, fiduciario del Comitato 10 Febbraio: l’Assessore Claudio Dell’Uomo, il Consigliere comunale Genesio D’Angeli, il Prof. Alberto Sulpizi, il Dott. Rodolfo Turano, una nutrita schiera di Paracadutisti che hanno onorato la cerimonia con il loro labaro azzurro, così come la delegazione ufficiale dell’UNUCI che si è schierata compatta dietro la bandiera sezionale. Un saluto è andato al Dott. Roberto Gigli, il primo a chiedere l’istituzione di uno spazio pubblico.
Le conclusioni sono state di Luca Parapetto del Circolo “Barbarigo” Casapound Anzio -Nettuno.
Al termine della cerimonia è stata annunciata la costituzione del Comitato pro Centenario delle Convenzioni di Nettuno (1925-2025). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *