17 Settembre 2021

Cpi contro Mattarella a Cremona: il dissenso non può essere reato

CasaPound, protesta in occasione della visita di Mattarella a Cremona: “il dissenso non può essere un reato”.

“Dissentire è lecito”, questo lo striscione esposto di fronte al parcheggio di Santa Tecla dai militanti di CasaPound Italia in occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Cremona. Il riferimento è alle indagini dei Ros che hanno coinvolto diversi giornalisti, tra cui la reporter Francesca Totolo e il professor Marco Gervasoni.

“Siamo arrivati allo psicoreato di orwelliana memoria – ha dichiarato CasaPound – tra gli applausi della sinistra che dal ‘vietato vietare’ è passata direttamente al ‘vietato pensare’. Come movimento e come cittadini non possiamo che schierarci a difesa di tutte quelle voci che hanno deciso di non scendere a compromessi. Il dissenso contro questo sistema non è un reato, è un dovere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *