23 Settembre 2021

Nuovi lockdown, in Emilia Romagna protesta di commercianti e Piacenza Tricolore

“CHIUDERE OGGI PER NON RIAPRIRE MAI PIÙ”, NASCE PIACENZA TRICOLORE

Piacenza, 5 marzo – Nella notte è stato affisso uno striscione dai militanti di Piacenza Tricolore, in aperta polemica contro le nuove restrizioni in arrivo. Infatti, da lunedì, molto probabilmente, tutta l’Emilia Romagna tornerà in zona rossa.

“Questo nuovo giro di chiusure – apre la nota – sarà l’ennesimo schiaffo ai tanti commercianti e lavoratori piacentini, i quali, nonostante si siano costantemente adeguati alle misure di sicurezza, vedranno ancora vanificati i loro sforzi e le loro resistenze. Il tutto senza ricevere un sostegno economico adeguato da parte di uno Stato totalmente assente e scollegato dalla realtà.”

Continua così la nota del neonato laboratorio politico: “Piacenza Tricolore nasce per amplificare il grido d’aiuto di commercianti, artigiani, liberi professionisti, studenti e lavoratori. Ad un anno dallo scoppio della pandemia, l’Italia è ancora indietro sotto tutti i punti di vista: campagna vaccinale, scuola, ristori, sicurezza. E questo lo vediamo ogni giorno nella nostra città: tanti hanno già gettato la spugna chiudendo l’attività, altrettanti hanno perso il lavoro, i giovani hanno perso un anno di studi.”

“Invochiamo dunque un cambio di rotta – chiude la nota – e ci faremo promotori di azioni, proposte, idee per una ripartenza del nostro territorio. Non si può restare a guardare di fronte al dramma che vivono costantemente tanti nostri concittadini. Serve una reazione per trovare le soluzioni dal punto di vista sanitario, economico e sociale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *