27 Novembre 2020

Negozi chiusi rilevati da Amazon, protesta delle Mascherine Tricolori a Bolzano

Bolzano 17 novembre – Nella serata di ieri le Mascherine Tricolori hanno sferrato l’ennesima stoccata ad Amazon ed alle misure restrittive adottate dal presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatcher.

Questa mattina, in tutti i quartieri della città, decine di negozi che a causa delle ordinanze nazionali e provinciali sono obbligati alla chiusura, si sono visti l’entrata sbarrata dal nastro biancorosso ed un cartello recante la scritta “chiuso causa ordinanza provinciale, Amazon ha rilevato questa attività”.
Un portavoce locale delle Mascherine Tricolori ha spiegato: “Non bastava l’inettitudine del governo nazionale che con i suoi dpcm sta mettendo in ginocchio milioni di lavoratori ed imprenditori italiani, in provincia di Bolzano si è riusciti a fare addirittura peggio, applicando misure restrittive orwelliane, con un lockdown totale che blocca completamente l’economia locale. In tutto questo Amazon e gli altri colossi multinazionali ingrassano a dismisura approfittando della pandemia, e portando i propri capitali nei paradisi fiscali esteri evitando così di pagare all’Italia milioni di euro di tasse, praticando una palese concorrenza sleale nei confronti delle aziende nazionali e dei piccoli e medi imprenditori che si stanno riducendo sempre di più al ruolo di magazzinieri per questi colossi stranieri”.

Le Mascherine Tricolori concludono avvertendo che queste azioni continueranno per tutto il tempo necessario “finché questo governo di incapaci non deciderà finalmente di dimettersi e la smetterà di distruggere l’Italia e ridicolizzarla davanti ai governi stranieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *