21 Ottobre 2020

Massimo Trigolo il più votato della circoscrizione Oltrisarco ma rimane fuori

Bolzano, 24 settembre – Ha sempre combattuto la battaglia contro il degrado nel quartiere Oltrisarco – Aslago ed attigua zona artigianale e industriale, e l’ha vinta ancora una volta. È il consigliere uscente di CasaPound, Massimo Trigolo, l’unico con il 100% di presenze, il più votato in assoluto nel quartiere dopo la SVP. Trigolo è stato il consigliere della tartaruga frecciata che ha raccolto ben 98 preferenze personali e 301 di lista nel quartiere risultando, come dicevamo, ancora una volta il più votato della circoscrizione come accadde nel 2016 con 79 voti.

Per lui, oggi, la vittoria più grande è quella di aver fatto sgomberare l’ennesimo insediamento abusivo, quello sorto un anno fa in via Agruzzo.
Decine e decine di mozioni presentate in consiglio, svariate centinaia di mail rivolte agli uffici comunali e provinciali e oltre 500 segnalazioni su SensorCivico hanno portato ad ottenere questo e molti altri risultati.

“Continueremo a sollecitare il Sindaco -scrive il consigliere di Cpi- per garantire la tutela di ordine pubblico, della sicurezza, del degrado, dell’ambiente, nonché della salute dei cittadini”.

A fare eco al consigliere di Oltrisarco sono intervenuti anche i rappresentanti di CasaPound Sandro Trigolo e Andrea Bonazza.

Trigolo è intervenuto a suo tempo durante l’apposito articolo31 chiedendo alla giunta di applicare il regolamento comunale firmato dal sindaco, che vieta ogni bivacco e insediamento abusivo, consegnando allora al Municipio un’altra mozione a riguardo, ed un duro intervento era stato fatto anche dal capogruppo uscente di Cpi Bonazza che ha preteso dal sindaco lo sgombero immediato del campo nomadi, ricordando che nello stesso vivono anche bambini in condizioni igieniche sempre più precarie e ricordando che dal 2017 sono stati innumerevoli gli episodi di minacce e violenza degli zingari verso i vicini artigiani, lavoratori o gli anziani che si prendono cura degli orti antistanti, aggredendo in alcune occasioni anche le forze dell’ordine.

La logica elettoralmente però, nonostante i molti voti di preferenza personale e i voti di lista superiori a quelli grillini, oggi vuole che Massimo Trigolo sia escluso dal consiglio di circoscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *