Mer. Lug 15th, 2020

Prime firme per referendum Sgarbi per uscire da Unione Europea

Come riportato nell’articolo del 27 maggio 2020 sul Primato Nazionale, Vittorio Sgarbi ci mette la faccia per la raccolta firme per l’Italexit. Vittorio Sgarbi dopo essere diventato firma fissa de il Primato Nazionale, assieme al Comitato Promotore Libera l’Europa – UExit ha iniziato a fare propaganda per la raccolta firme per l’uscita dell’Italia dall’Unione Europea. Per la sua portata questo referendum potrebbe destabilizzare l’establishment europeo e nazionale. La partita si giocherà non sull’esito del referendum, quello probabilmente sarà scontato, ma sulla capacità di raccogliere le firme che permettano agli elettori di esprimersi. Il boicottaggio per la raccolta delle firme, soprattutto in questo momento sarà duro. Tra divieti di assembramento, tra chiusure delle amministrazioni comunali raccogliere 500.000 firme non sarà per nulla facile. Il titolo del referendum è semplice INDIZIONE DI UN REFERENDUM DI INDIRIZZO SUL RECESSO DELLO STATO DALL’UNIONE EUROPEA ed anche la domanda all’articolo 2 è di facile comprensione: “Ritenete voi che, conformemente alle proprie norme costituzionali, lo Stato debba recedere dall’Unione Europea, ai sensi dell’art. 50 del Trattato dell’Unione Europea?”. Perciò il mio invito è semplice recatevi presso il vostro comune di residenza e chiedete di firmare per il sopraindicato referendum. La mia opinione mi sembra superfluo aggiungerla, chi legge la mia rubrica sa già, che come molti altri ritengo l’Unione Europea un semplice burattino controllato dalle multinazionali mondiali. Come ben scritto da Valerio Benedetti sul Primato Nazione nel maggio del 2019, l’Italia deve riprendersi l’indipendenza politica ma soprattutto economica e monetaria. Io ho già firmato ora tocca a voi!

G.L. Cerere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *