30 Giugno 2022

Ancora furti e aggressioni nella “fu tranquilla” Merano

Bolzano, 26 febbraio – Nel pomeriggio di domenica 24 Febbraio una donna slovacca di 41anni ha aggredito uno degli addetti del personale del Centro Commerciale “Centrum” di Merano, dopo essere stata sorpresa a nascondere della merce all’interno dei vestiti. I carabinieri e le guardie giurate sono poi riusciti ad immobilizzare la donna che si trovava in stato di ebrezza, non senza essere violentemente aggrediti dalla stessa. La quarantunenne era già nota alle forze dell’ordine, ed è stata trasportata al carcere di Trento.

Inoltre sono stati recati gravi danni alla vetrina di un esercizio commerciale in Corso Libertà, sempre nella giornata di domenica.

Come se non bastasse, nello stesso giorno, in Via Wolkenstein sono state svaligiate cinque case; avevamo già assistito a diversi furti nella stessa zona qualche settimana fa, ad opera di ladri esperti nell’arrampicare sulle grondaie.
Una residente sostiene di aver notato i criminali che si aggiravano intorno alla sua abitazione già da martedì 19 Febbraio. Essendosi accorta della presenza di questi giovani dall’aria sospetta, ha subito allertato il genero, che prontamente si è apprestato a installare delle telecamere collegate al suo cellulare, che venerdì avrebbero sventato il furto riprendendo i due malviventi.

Emma Castellucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.