Lun. Giu 1st, 2020

I populisti sono veramente ignoranti?

Riva del Garda, 11 gennaio  – Secondo la stampa radical-chic, chi combatte l’immigrazione incontrollata e l’Unione Europa, sarebbe un ignorante, ma è davvero così?

Confrontiamo dei dati, semplicistici ma che possono aiutare a far capire quanto, l’equazione populista uguale ignorante, sia un metodo che certi media utilizzano per sminuire idee e battaglie di partiti e movimenti che stanno avendo molto seguito negli ultimi anni.

Se andiamo ad analizzare la mappa dell’analfabetizzazione in Italia, due dati ci balzano all’occhio: Napoli città ha un tasso di analfabeti impressionante, pari a oltre 13.000 unità, Palermo intorno alle 10.000, casualmente i due sindaci simbolo della lotta al ddl sicurezza di Salvini, ossia Leoluca Orlando e De Magistris, guidano queste città.

Il ragionamento sarebbe banale, gli ignoranti votano il centrosinistra, ma noi non siamo come La Repubblica o L’Espresso e non ci permettiamo di giudicare gli elettori dei suddetti sindaci. Tornando ai dati precedenti possiamo vedere come Napoli provincia (oltre 48.000 unità) ha un livello di analfabetizzazione pari quasi a tutto il nord est (51.000 unità), chi governa il nord est? Bè lo sappiamo tutti, la Lega e il centrodestra, vincitore trionfale anche delle ultime elezioni provinciali in Trentino, ma non solo, scopriamo che nella più vivibile e colta città d’Italia, ossia Bolzano, alle ultime elezioni comunali, CasaPound Italia ha preso quasi il 7% eleggendo tre consiglieri comunali e 4 consiglieri di circoscrizione.

Forse la stampa mainstream dovrebbe rivedere i propri parametri di giudizio o tornare alla realtà, poiché il voto non può essere giudicato più o meno qualificato, come la nuova élite culturale con la puzza sotto il naso, vorrebbe dimostrare.

Matteo Negri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *