Dom. Lug 12th, 2020

Bolzano: in consiglio comunale passa il DUP sopra la contrarietà dell’opposizione

Bolzano, 18 dicembre – Ieri sera in consiglio comunale si votava il Documento Unico di Programmazione della giunta Caramaschi. Il gruppo consiliare di CasaPound Bolzano ha votato contro il DUP anche se, come commenta il consigliere Sandro Trigolo, “innegabilmente sono molti gli aspetti positivi riguardo ciò che è stato e verrà fatto in favore della città, e alcuni progetti hanno trovato la partecipazione diretta di Cpi in consiglio come nelle commissioni”.

“All’interno del DUP ci sono moltissimi progetti per noi assolutamente inaccettabili – prosegue Maurizio Puglisi Ghizzi – dallo SPRAR e l’accoglienza agli immigrati al nuovo centro di accoglienza caldofreddo in via Comini, mantenendo sempre anche la vecchia struttura nel quartiere Piani, il programma da noi già più volte contestato della giunta, continua a tamponare una situazione sempre più incancrenita senza risolverla”.

Conclude la nota il capogruppo delle tartarughe frecciate, Andrea Bonazza: “Non possiamo certo votare a favore di una programmazione di giunta che sta intasando il comune di traffico anche in vie scorrevoli prima dell’arrivo della Lorenzini. In nome di un confuso senso ecologista, l’assessore dei Verdi si è sbizzarrita ad incasinare ancor di più la città; dalle strade sono state tolte comode rotonde così come larghe corsie che permettevano il veloce flusso delle autovetture e quindi a ridurre l’inquinamento dei gas di scarico, tutto per far largo a corsie preferenziali per mezzi pubblici ibridi a diesel che, queste corsie, le sfruttano a intermittenza di 20 minuti”.

“Quella attuale – continua Bonazza – è la giunta che in assoluto ha tagliato più alberi nella storia di questa città, alla faccia dello spirito ambientalista dei Verdi. Sarebbe fin troppo facile criticare e basta operato e programma di questo governo cittadino, ma com’è nel nostro stile abbiamo sempre portato sul banco della giunta proposte, risposte e soluzioni ai vari problemi del capoluogo, a volte accettate, spesso ‘rubate’, in altri casi mai considerate per colpa di un ottusità politica che rigetta in automatico le idee avanzate dal nostro movimento”.

“La stessa ottusità ideologica – conclude il coordinatore regionale di Cpi – che nelle parole del sindaco Caramaschi annuncia con enfasi l’ennesimo monumento dedicato ai partigiani, quando da anni invece, la comunità italiana e i suoi esuli istriano-dalmati ancora attendono una piazza o una via intitolata alle proprie vittime, uccise e gettate barbaramente nelle foibe dai partigiani titini con la sola colpa di essere italiani”.

A votare contro il DUP, oltre ai tre consiglieri di CasaPound hanno votato contro anche Pancheri e Nevola della Lega (assenti Vettori e Maturi), Fortini, Bresadola e Giacomoni del Movimento 5 stelle (assente Gaianigo), Giovannetti, Forest e Galateo di UnitixBZ (assente Tagnin), Costa e Caruso del gruppo misto.
Astenuti: Benussi e Sigismondi di Forza Italia e Caterina Pifano, da poco uscita dal gruppo pentastellato.
A Favore hanno votato compatti consiglieri e assessori di PD, SVP, Verdi, NoiconBz e IostoconBZ. (Assente Bonvicini).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *