25 Giugno 2022

Hockey EBEL, Bolzano cade al Palaonda. Klagenfurt vince per 4 a 2

Bolzano, 23 settembre – Dopo tre vittorie consecutive, l’HCB Alto Adige Alperia incappa nel primo K.O. in campionato. Al Palaonda l’EC KAC la spunta per 4 a 2, approfittando di un secondo tempo completamente da dimenticare da parte dei biancorossi. Dopo un primo tempo chiuso in vantaggio per 2 a 1, infatti, i Foxes crollano nel periodo centrale concedendo tre reti nel giro di 10 minuti. Nel terzo drittel, nonostante diverse chance in powerplay, non arriva la reazione sperata e gli austriaci si portano a casa i tre punti.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen rinuncia agli infortunati Frigo e Crescenzi e ad Alex Petan: l’attaccante biancorosso è tornato momentaneamente in Canada in seguito alla tragica scomparsa di suo padre, per il quale oggi al Palaonda è stato osservato un minuto di silenzio e i Foxes hanno giocato con il lutto al braccio.

Pronti-via e subito un’occasione per parte. Koch viene fermato da un ottimo intervento di Geiger al termine di un contropiede, mentre dall’altra Catenacci non concretizza un due contro uno giostrato con Blunden. Dopo 6 minuti Harand e Richter vengono spediti insieme in panca puniti e il Bolzano può approfittare di una doppia superiorità numerica, che al 07:25 si concretizza: Insam va da Campbell, che con una conclusione dalla lunga distanza riesce a bucare Haugen. Bolzano che resta in powerplay in virtù di un altro fallo fischiato al KAC e, al minuto 08:37, arriva anche il raddoppio: Campbell pesca Miceli che, completamente dimenticato dalla difesa austriaca, è freddissimo davanti alla porta e centra il 2 a 0. La reazione del Klagenfurt è immediata e meno di quattro minuti più tardi Stefan Geier accorcia le distanze, sfruttando al meglio l’ottimo assist di Manuel Geier.

Il secondo tempo è un tracollo biancorosso. Il KAC si ritrova in powerplay in apertura e pareggia i conti: topica colossale di Irving, che nel tentativo di liberare colpisce Petersen, poi è Kozek a porta vuota ad appoggiare in rete. Gli ospiti girano meglio, i Foxes fanno fatica ad ingranare e commettono troppi errori in fase difensiva, fino a quello letale al 32:19: contropiede condotto da Hundertpfund, che serve sul secondo palo Mitch Wahl per il 2-3. Le lancette non fanno nemmeno in tempo a compiere due giri di orologio che il KAC allunga: altro errore in neutra dei biancorossi e questa volta è Manuel Geier a battere in due tempi Irving, dopo che il portiere biancorosso aveva fermato un primo tentativo dell’attaccante avversario. Bolzano che rischia di capitolare ancora e non reagisce, ma riesce ad arginare a due i goal di svantaggio alla seconda sirena.

Il Klagenfurt si difende con ordine nel terzo drittel, contro un Bolzano rivisitato da coach Kai Suikkanen, che mette mano alle linee per cercare di dare una svolta al match. L’unica vera occasione però capita sulla stecca di Miceli, che colpisce l’incrocio dei pali da buona posizione. A 10 dal termine Petersen e Liivik finiscono in panca puniti a pochi secondi l’uno dall’altro, ma la doppia superiorità numerica biancorossa questa volta non sortisce gli effetti sperati e i tentativi di Insam, Blunden e Miceli si schiantano sui gambali e sulla pinza di un attento Haugen. Anche nel finale i Foxes possono provarci in 6 contro 4, con il sesto uomo di movimento sul ghiaccio, ma non è serata e il disco non varca più la linea di porta. Alla sirena finale il Klagenfurt può festeggiare il definitivo 4 a 2.

Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio venerdì 28 settembre, alle ore 19:15, in casa dell’EC VSV: il match sarà trasmesso in diretta su Video33. Poi una domenica di “pausa”, prima del derby tirolese in casa dell’Innsbruck in programma il 2 ottobre alle 19:15. I Foxes torneranno al Palaonda nel weekend del 5 e 7 ottobre contro Vienna Capitals e Medvescak Zagabria.

(Fonte: hcb.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.