Ven. Dic 6th, 2019

Hockey, Bolzano piega Graz 3-2 all’overtime

Bolzano 23 novembre – Decima vittoria nelle ultime dodici partite. L’undicesima nelle ultime tredici. L’HCB Alto Adige Alperia continua a macinare punti, battendo per 3 a 2 i Graz99ers grazie al goal all’overtime di Tim Daly. I 3.050 del Palaonda hanno così potuto godere di un match ad alto tasso di spettacolarità, con un Irving versione saracinesca e MVP. Due punti che servono ai biancorossi a mantenere il secondo posto in classifica a quota 35 punti, due in più del Vienna, terzo, e con cinque di vantaggio sul trio composto da KAC, VSV e Linz.

Match divertente nei primi minuti, con le squadre che si affrontano a viso aperto. I Foxes ci provano di più, sfiorando il vantaggio con Bardaro prima e Arniel poi. Al minuto 11:13 l’1 a 0 arriva ed è a opera del capitano: turnover dei 99ers, Miceli pesca Bernard che con un rovescio micidiale non lascia scampo a Höneckl. E’ lo stesso numero 18 che poco dopo si divora il raddoppio, sparando fuori da pochi passi. Il Graz prova a rispondere con Setzinger prima e Collberg poi, ma Irving è una saracinesca. In contropiede i Foxes ci provano ancora, con Alberga che, servito da Deluca, chiama al miracolo l’estremo difensore austriaco. A 52 secondi dalla prima sirena, il raddoppio è comunque servito: Bardaro riconquista un disco in neutra, si invola verso la porta e piazza il puck all’incrocio dei pali.

Il Graz parte in powerplay nel periodo centrale, ma l’occasione più grossa è sulla stecca di Bardaro, che parte ancora a tu per tu con Höneckl che questa volta gli dice di no con una grande parata. I 99ers aumentano sensibilmente i giri del motore, il Bolzano non concretizza un powerplay e poi va in apnea, appellandosi a un Irving sempre presente. Neanche il goalie canadese però può opporsi al 34:16, quando in powerplay gli ospiti accorciano le distanze: bella giocata di Ograjensek per Oberkofler, che da distanza ravvicinata piazza spolvera il “sette”. I Foxes continuano a faticare a creare occasioni, pur provandoci nel corso di un’altra superiorità numerica, mentre sulla sirena Irving salva il risultato sul tiro al volo di Oleksuk. 2 a 1 dopo 40 minuti di gioco.

Nel terzo drittel i Foxes per due volte sfiorano il tris: Frigo davanti al portiere non incide, sul rebound arriva Insam che trova ancora la parata di Höneckl. Poco dopo è ancora Luca Frigo, al termine di un powerplay, a mancare per pochi centimetri il tocco vincente. Dall’altra inizia lo show di Leland Irving, che strappa un’ovazione al pubblico del Palaonda con una serie di parate sensazionali, compreso un vero e proprio miracolo su Collberg. Il Graz però continua ad insistere e in powerplay pareggia i conti, con il tiro di Hamilton che questa volta trova l’angolo giusto per battere il portiere canadese. Il finale è nervoso e pieno di emozioni: Kainz viene spedito anzitempo negli spogliatoi per una brutta carica ai danni di Alberga, ma il Bolzano non sfrutta i 5 minuti di superiorità numerica e si ritrova anzi a giocare in 4 contro 4 per una penalità fischiata a Bernard.

Brividi e occasioni negli ultimi secondi, ma si va all’overtime, dove i biancorossi con un minuto di superiorità numeriche non riescono a sfondare. L’occasione che decide il match arriva al 61:15: Tim Daly si incunea tra le maglie avversarie e con il rovescio fa cadere la guardia di Höneckl, facendo esplodere di gioia gli oltre 3.000 presenti.

Domenica 24 novembre, alle ore 17:30, il Bolzano sarà impegnato in casa dell’EC KAC: il match sarà trasmesso in diretta su Video33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *