Dom. Set 22nd, 2019

I clown di Slava Polunin che fanno impazzire il Teatro Comunale di Bolzano

Bolzano, 4 aprile  – Pubblico bolzanino letteralmente in delirio ieri al Teatro Comunale di piazza Verdi, per il celebre spettacolo teatrale Slava’s Snowshow, dell’artista russo settantenne Slava Polunin, unanimemente riconosciuto come il miglior clown al mondo.

Uno spettacolo che ha inizio imponendo al pubblico l’ordine di spegnere gli smartphone, e termina con la gioia di grandi e piccini che giocano tra loro, senza inibizione, tra una platea in festa letteralmente rapita dai clown di Slava’s, spogliandosi da lavoro e problemi della vita.

Una scenografia composta da pochi semplici pezzi da palco, tanto povera quanto ricca di sorprendenti luci, suoni e pioventi oggetti che sbalzano il pubblico sul palco e la scenografia sul pubblico.

Meno di due ore alternate tra intense scene drammatiche ed esplosioni di risate difficili da trattenere in compagnia di clown simpaticissimi.

Un artista, Pollunin, capace di trasportare il pubblico in un universo magico e festoso, ricco di speranze e sogni, di desideri e nostalgie. Il suo Slava’s Snowshow è considerato come un vero e proprio classico del teatro del XX secolo. In scena dal 1993, in quasi 25 anni ha conquistato più di 4 milioni di spettatori, girando l’intero pianeta. Quello di Slava è un teatro che nasce dai sogni e dalle fiabe, costruito attraverso immagini e movimenti. Un teatro che evoca in ognuno di noi il mondo puro dell’infanzia.

Vi consiglio vivamente di andare a vederlo con i vostri figli o nipoti e, perché no, con i vostri genitori con i quali potrete tornar bambini, dimenticando per una volta di guardare questo maledetto smartphone che troppo spesso ci scippa le emozioni vere.

Andrea Bonazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *