Dom. Set 22nd, 2019

Bonazza (Cpi) all’europarlamento: fuori da qui c’è l’Europa vera, mandiamoli a fan****

Bruxelles, 2 aprile – Il consigliere comunale, nonché coordinatore regionale di CasaPound in Trentino Alto Adige, Andrea Bonazza, in questi giorni si trovava in Belgio per rappresentare l’Italia ad un importante meeting tra i movimenti sovranisti europei.

In visita al parlamento UE, nella tana del lupo, dopo un costruttivo incontro con i rappresentanti di alcune formazioni euroscettiche, con un post Bonazza ha spiegato agli italiani che 751 parlamentari dei 28 Stati membri, costano alle rispettive nazioni una cifra che complessivamente può arrivare anche oltre i 60mila euro al mese a deputato.

“Una gigantesca macchina succhia soldi che ha dato lavoro a migliaia di persone, si, ma sempre pagate dai contribuenti e spesso per non far niente” ha commentato il consigliere di Cpi. “Un parlamento, quello dell’Ue, in cui con 3 miseri minuti di orologio puoi parlare o protestare per non essere ascoltato. Un parlamento in cui si ‘decide’ decisioni già prese, a monte, dalla Commissione Europea presieduta da Juncker, o, ancor prima, dagli strozzini della Banca Centrale Europea”.

Amareggiato dal nuovo volto della multietnica Bruxelles, Bonazza si è poi scagliato contro l’architettura moderna del Quartiere Europeo che ha stravolto l’estetica della capitale belga, una chiara diapositiva di come l’Ue sta distruggendo identità e tradizioni del Vecchio Continente, puntando ad una società asettica basata sul consumismo più sfrenato.

“Un nuovo quartiere, quello dell’Ue, i cui imponenti palazzi di vetro e ferro hanno schiacciato le tipiche casette di legno e mattone, soffocando e distruggendo l’estetica della bella architettura tradizionale belga, quella dai colori vivaci e dai tetti pioventi, in un era in cui, sulla vecchia Europa, continuano a piovere soldi e merda dalla nuova Europa”.

“Un vecchio sogno, quello dell’Europa, spento e distrutto dall’incubo dei nuovi burocrati europei che stanno inginocchiando le nostre nazioni, uccidendone le sovranità e le identità. Un Unione di schiavi, quella Europea, dalla quale dobbiamo uscire al più presto portando via con noi anche gli altri popoli, soprattutto gli amici mediterranei di Grecia e Spagna. Fuori da qui c’è l’Europa vera! Mandiamoli a fare in culo!”. Ha concluso duramente il rappresentante di CasaPound, invitando gli italiani a compiere la scelta giusta alle prossime elezioni europee di maggio.

Picchio Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *