Mar. Apr 7th, 2020

CasaPound a Plaus contro lo SPRAR: “fermiamo l’invasione dell’Alto Adige”

Plaus, 26 ottobre – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, le tartarughe frecciate hanno colpito nel Comune di Plaus, affiggendo uno striscione sullo stabile che verrà “donato” dall’Istituto Diocesano per il sostentamento del clero.

“Saranno 42 i richiedenti asilo attesi prossimamente nel Burgraviato – interviene con una nota il coordinatore regionale di CasaPound Andrea Bonazza – alcuni saranno sistemati in un alloggio da 78mq in via Ontani, stabile totalmente da ristrutturare, con costi a carico della collettività e gestione che sarà appaltata alle solite cooperative ed ONLUS che proliferano grazie al business dell’accoglienza”

“Per l’ennesima volta la Chiesa predica bene e razzola male, nonostante l’ente religioso tra i suoi compiti dovrebbe avere anche quello della carità e dell’assistenza, i cittadini dovranno sborsare, per l’ennesima volta, 516 euro mensili più 50 euro per le spese aggiuntive”- conclude la nota il consigliere Sandro Trigolo pagina politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *